Quaerendo invenietis (Cercando troverete)

Da questo lato della Senna continua a nevicare, piovere e a fare un freddo dell’accidenti.
I treni sono bloccati, gli aerei cancellati e la metro funziona a singhiozzo.

Si, insomma, tutto il mondo è paese.

A me in fondo non dispiace il fatto che la natura abbia ancora la meglio sulla nostra insana pretesa di vivere tutti i giorni allo stesso modo, con gli stessi ritmi e abitudini.
Cicli, gente, cicli! La via retta, o la retta via, non sono fatti per noi.
Bisogna andare in tondo per arrivare da qualche parte.

Io questa settimana ho dato il meglio di me in una accesa riunione, ho comprato un paio di strani libri francesi e ho stappato ieri una meravigliosa bottiglia di Champagne Brut Rosé.

8 long hours around a table

8 long hours around a table

Perlage

Perlage

Ma non neghiamolo, questa settimana è stata quella del nuovo Papa.

Puisque rien ne naît de rien et tout a sa raison sur cette terre.

Du moins, c’est ce qu’on prétend.

– Philippe Forest (Le Chat De Schrödinger)

Da romano in fondo sento sempre il fascino dell’evento, del rito, della tradizione.
Senza voler offendere nessuno, chiarisco subito che sono affascinato dalla religione esattamente come lo sono dall’I Ching, dalla frenologia e dagli oroscopi del mio amico Leds.

Bisogna però riconoscere che con l’invenzione del concetto di ‘fede’ forse i cristiani hanno anticipato di duemila anni l’intuizione del matematico Gödel che nessun sistema (che sia la matematica o la religione) può essere contemporaneamente «completo» e «coerente».

Godiamoci quindi le contraddizioni, gli errori, l’incompletezza e il divertente girare in tondo senza senso che è la vita. Non c’è nessuna meta da raggiungere, nessuna risposta che possa spiegare tutto quanto.

Il mio solito amato Nietzsche, nel Crepuscolo degli Dei, scrive:

Diffido di tutti i sistematici e li evito. La volontà di sistema è una mancanza di onestà.

Il Papa forse le ha tante risposte alle nostre domande, ma io non mi fido poi tanto, quindi in questa gelida domenica mattina, invece di ascoltare il suo primo Angelus, mi vado a mangiare una meravigliosa pizza napoletana nell’11 arrondissement…

Buon appetito e buona circolarità a tutti.