Parma con Mai

Ennesima giornata di lavoro a Parma tra numeri e rischi.
Questa volta però mi ha accompagnato Mai che è riuscita a godersi la città molto più di quello che di solito riesco a fare io.

Era una bellissima giornata primaverile di sole, conclusasi anche con un buon bicchiere di lambrusco e una cenetta niente male!

Uno dei tanti ponti di Parma

Riposando

Sapori

Profumi

Il Parco Ducale

Dettagli

Le vie del centro

La meravigliosa "Torta Fritta"!

The longing

Mi aggiro per Parma stasera. Il buio, il vento freddo, il fiume.
Le cuffie nelle orecchie.

Parma di notte

La cena è stata un’ottima pizza, buona compagna per chi è lontano da casa.

Cena

Mi gusto adesso in silenzio le prime righe del mio nuovo libro, “La Strada” di Cormac McCarthy

Con la prima luce grigiastra l’uomo si alzò, lasciò il bambino addormentato e uscì sulla strada, si accovacciò e studio il territorio a sud. Arido, muto, senza dio. Gli pareva che fosse ottobre ma non ne era sicuro. Erano anni che non possedeva un calendario. Si stavano spostando verso sud. Lì non sarebbero sopravvissuti a un altro inverno.

…e sto bene.