Continua l’attesa

Come si capisce dal titolo, ancora nessun grande evento. Settimana 37 e mezzo, enorme pancione e ancora si aspetta.

Maiko è tranquilla, io invece lavoro sempre con gli occhi attaccati al telefono aspettando che suoni e che mi si dica di correre in ospedale…

Maiko ha in compenso smesso di stare a letto e nel fine settimana è venuta con noi a giocare al parco. A voi quindi un po’ di foto.

Whistling in the dark does not bring light

Ancora in attesa.

Ormai a metà settimana 36. Maiko sta bene e segue il consiglio del medico di riposarsi il più possibile.

Io alla mattina porto Saku all’asilo, vado a lavorare, alle 17:00 (grazie a un capo comprensivo) esco e vado a riprendere Saku e lo riporto a casa.

Lui sembra felice di passare tanto tempo a scuola e non si lamenta.

Per il resto ordino su Amazon le ultime cose per la bimba e alla sera con Maiko ancora di discute sul nome giapponese da darle (quello italiano è ormai certo).

Tra una decina di giorni arriva dal Giappone l’amica Kuriko ad aiutarci.

L’orologio ticchetta e la data fatidica di avvicina…

Pubblico un po’ di foto di scuola, giri al parco e al Disney Store (in cui l’unico giocattolo che ha voluto è stato un aspirapolvere rosa di Minnie).

Ramble on


Siamo arrivati alla 35esima settimana. Maiko ha ancora l’ordine di stare tranquilla anche se tenerla ferma è quasi impossibile.

Io mi barcameno alla meno peggio tra mille cose da fare e oggi ho deciso di tirare il fiato per il bene della mia salute.

Saku bravissimo per queste sue settimane sta andando a scuola sia mattina che pomeriggio. Senza mai lamentarsi e sempre con il sorriso stampato in volto.

La felicità forse è uno stato inarrivabile, io però così in fondo non sto così male.


The littlest birds

Questa settimana Maiko ci ha fatto prendere una bella paura.

Dolori alla pancia e corsa in ospedale perché sono iniziate le contrazioni. Per fortuna un po’ di medicine hanno evitato che succedesse il peggio. Siamo ancora alla 34esima settimana ed è ancora troppo presto perché la nostra piccina arrivi tra noi.

Adesso le è stato ordinato totale riposo, per cui Maiko, seppur controvoglia rimane a casa a letto a giocare  Super Mario Run e ad aspettare che passino le giornate.

Io mi barcameno tra lavoro, corse per andare e prendere il piccolo Saku a scuola, e piccole faccende di casa.

Non è facile gestire tutto insieme, ma questa è la vita. E in più mi concede l’opportunità di passare tante ore con il mio piccolo Saku. Ieri l’ho portato a tagliarsi i capelli e oggi siamo anche andati a comprare un dinosauro Steiff e una torta al cioccolato alle Gallerie Lafayette. Giudicate voi dalle foto se era contento o meno…

Non è stata una settimana facile, lo confesso. Vediamo adesso cosa ci aspetta.

«Sometimes I don’t know where
This dirty road is taking me
Sometimes I can’t even see the reason why
I guess I’ll keep gamblin’
Lots of booze and lots of ramblin’
Well, it’s easier than just waitin’ around to die»

img_9328img_9331img_9337img_9338img_9342img_9347

img_9319img_9260img_9324