Asilo

“Bien sûr, détruire la pierre n’est pas possible.On la change seulement de place. De toute façon, elle durera plus que les hommes qui s’en servent. Pour le moment, elle appuie leur volonté d’action. Cela même sans doute est inutile. Mais changer les choses de place, c’est le travail des hommes : il faut choisir de faire cela ou rien.”

– Camus

Esco dal silenzio per annunciare che Saku ha iniziato la Scuola.
Anzi l’asilo, il nido, la scuola materna o come diavolo si chiama, io mica lo so veramente.

Qui la chiamano Halte-Garderie e Saku andra’ tre volte a settimana. Adesso pero’ ha iniziato il 24 agosto e per l’inserimento sta andando tutti i giorni.

Qualche lacrima, qualche piccola disavventura, ma grosso modo sta andando e a me sembra incredibile.
Maiko e’ riuscita stamattina a prendersi il suo primo caffe’, da un anno e mezzo a questa parte, seduta tranquilla con una amica a chiacchierare.

Vedremo come continua.

Intanto io lunedi’ vado a Bruxelles e, seguendo Camus, sposto inutilmente pietre (e carte) a destra e sinistra per dare uno scopo all’esistenza.

Il primo disegno

2 thoughts on “Asilo

  1. Ciao Riru! Grazie del messaggio. Ho seguito le tue recenti (sempre avvincenti) avventure personali.
    Io sono rimasto un assiduo scrittore di articoli qui su chotto ma forse non li hai visti perché ho aggiunto una password per accedere. Se sei interessata mandami una riga su chottomatteo@gmail.com e te la mando al volo.
    Un abbraccio!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...