Japanese Diary (part 1)

Sbarcati ieri ad Haneda (Tokyo) dopo 12 ore di aereo passate relativamente tranquille. Saku ha piagnucolato le prime tre ore, senza però disturbare un granché, visto che la gente era impegnatissima a cenare e le sue lacrime erano molto coperte dal suono dei motori. Poi, anche grazie ad un comodissimo lettino messo a disposizione dalle Japanese Airlines, è piombato in sei ore di sonno profondo. Nell’ultima parte di volo ha giocato tranquillo e ha fatto amicizia con la hostess più carina dell’aereo.

Arriving in Tokyo - the flight went really well
Arriving in Tokyo – the flight went really well
Saku, playing and sleeping (thank you JAL!)
Saku, playing and sleeping (thank you JAL!)
Making friends
Making friends

Ieri sera dopo il nostro arrivo è già avvenuto il primo incontro tra cuginetti. Il piccolo Rihito, figlio si Kumi e Sacchan è troppo uguale al papà. Meraviglioso.

Rihito!
Rihito!
Cousins meeting for the first time
Cousins meeting for the first time
Crying
Crying
La nostra camera da letto
Our bedroom (in Maiko’s parents new house)
I love Japanese breakfast
I love Japanese breakfast

Submit a comment

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...