The power to begin the world over again

Rubo il titolo di oggi da Thomas Paine, o meglio lo rubo da uno dei tanti libri che Amazon ha gentilmente consegnato a casa questa settimana.

Prima di iniziare a scrivere voglio pare fare una doverosa premessa che siete liberi di saltare ma che idealmente servirà da introduzione a tutti i post da oggi in poi.

INIZIO DELLA PREMESSA

L’esperienza e il buon senso mi hanno insegnato in questi anni a vivere nel presente.
Lo so, sembrerà banale, ma quanti dei nostri dolori e terrori vengono dagli errori del passato o dalle chimeriche ed effimere speranze del futuro? Vivere qui e adesso potrà non essere originale, ma se fatto bene può dare degli ottimi risultati.

Usando le parole di Thoreau: my objective is «to stand on the meeting of two eternities, the past and future, which is precisely the present moment; to toe that line»

I promossi post, come tanti di quelli passati, cercheranno di fare proprio questo.

Non costruire ponti in aria aspettando l’arrivo nel nostro “erede” (ormai si è beccato questo nomignolo – insieme a quello di “vandalo” che gli ha affibbiato l’amico Peppe), ma di descrivere semplicemente le nostre disavventure e pensieri quotidiani. Sia quel che sia, venga quel venga, penso valga la pena tenerne traccia.

E per chiudere questa doverosa premessa rubo anche le parole che Ettore disse Andromaca prima di andare in battaglia (visto che  lunghi mesi di gravidanza, mica sono meno faticosi dell’assedio di Troia, me lo concederete):

«Non ti affliggere troppo nel cuore! Nessuno mi farà scendere all’Ade contro la volontà del Fato. Poiché nessuno, vile o valoroso che fosse, é mai sfuggito, dal momento ch’è nato, al proprio destino.»

FINE DELLA DOVEROSA PREMESSA

Allora veniamo a noi.

Io poltrisco mentre Mai oggi prepara i meravigliosi ravioli Gyoza. Visto che però quei ravioli li avete visti già più di una volta, mi limito a mostrarvi il mio vuoto posto a tavola (ebbene sì, quello è il Monte Fuji)

La tavola imbandita

La tavola imbandita

Poltrisco leggendo uno dei tanti libri che ho deciso di regalarmi per festeggiare la promozione e per capire un po’ quello che sta succedendo nella pancia di Mai…. (non parlo di cibo adesso, ho cambiato discorso).

My beloved books

My beloved books

Come vedete c’è anche il libro del pediatra con le orecchie a punta. Sono 800 pagine che ancora guardo con sospetto.

La cronaca per ora dice che la pancia di Mai è a malapena cambiata e i nostri ritmi sono quelli di sempre. Per ora l’unica differenza dal solito è che Mai non tocca più uova cruda, carne cruda, alcool e lava benissimo le verdure (ma questo lo faceva anche prima):

Insomma, tutto viaggia ancora più nel mondo delle idee e dei pensieri che nella realtà quotidiana.

Ma ora vi lascio perché i gyoza sono pronti…. Buona domenica a tutti.

3 thoughts on “The power to begin the world over again

  1. E ora mi toccherà fare i ravioli gyoza!
    Solo che io non ho l’attrezzino che gli conferisce la graziosa forma…e manco il “sottobacchette” a forma di Fujiyama! Sgrunt.
    Ammazza, leggi librettini senza impegno! Ma i tuoi neuroni non li lasci riposare mai, instancabile Chotto?
    Buona Domenica coi ravioli gyoza a voi tre. Io ieri ho trovato al mercato delle zucchine gialle e udite udite del rabarbaro!
    Tripudio e gaudio, ma ora che ci faccio? 🙂

  2. Cara elle: inizio dicendo che sono stato rimproverato da Mai per avere apparecchiato male. Per chiunque se lo fosse chiesto, le bacchette nella foto sono messe nella direzione sbagliata….
    Tornando a noi, posso dirti che Mai i Gyoza li fa a mano. Basta fare un cerchio di pasta con diametro di 10-12 cm, metterci dentro il ripieno e poi si piega a mano… Sappi che ci sono riuscito anche io, quindi lo può fare chiunque.
    Per il rabarbaro suggerisco torta con mele e limone (vedi post di chotto)
    https://chottomatteo.wordpress.com/2012/06/10/i-galli-le-oche-il-rabarbaro-e-i-problemi-del-mondo-moderno/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...