Ridicolaggini

«Prima avevo paura e mi facevo scrupolo di agire sull’impulso di motivi tanto stupidi, ma per quanto io osservassi la mia vita passata, mi pareva sempre di aver agito per motivi non meno ridicoli di questi. Non so come sia per gli altri, ma io ci sono abituato e per me le parole “piccolezza, ridicolaggine” son divenute parole senza senso. Dove sono mai i motivi “grandi, seri”?»

– Tolstoj (Storia della giornata di ieri)

Ammetto che ero indeciso se venire qui a Pasqua. Ho poi deciso d’impulso e penso di aver fatto benissimo.

Il pranzo pasquale è nel forno (piccioni e arrosto di maiale) i crostini toscani sono già in tavola, il vino rosso è stato appena aperto, John Lewis (quello del Modern Jazz Quartet) suona il piano sullo stereo e i cani riposano dopo un’ora di gioco al sole.

Chi ha bisogno di motivi seri?

Brother and sister

Brother and sister

Running

Running

Come to me

Come to me

Sole tra gli ulivi

Sole tra gli ulivi

Luna

Luna

Tolstoj

Tolstoj

 

Preparazione del pranzo

Preparazione del pranzo

La tavola imbandita

La tavola imbandita

7 thoughts on “Ridicolaggini

  1. Che bellezza Chotto. Io che ho bevuto troppo ieri a un matrimonio oggi l’ho passato a letto ad espiare le colpe alcoliche, mi hai fatto fare un viaggio giu’ di li’.

  2. Noi torniamo oggi a Parigi dove dovremo smaltire le grandi mangiate di questi giorni.
    Abbiamo lo stomaco troppo pieno ma stare qui in mezzo al verde fa sempre troppo bene al cuore. Lasciatemi riportare ancora qualche riga del mio Tolstoj: “Possibile che gli uomini stessero stretti su questa terra meravigliosa, sotto questo immenso cielo stellato? Possibile che in mezzo a quella natura incantevole covasse nell’animo umano un sentimento di cattiveria, di vendetta o di voglia di sterminare i propri simili? Tutto ciò che di cattivo è nel cuore dell’uomo, mi sembrava avrebbe dovuto dissolversi a contatto con la natura, con questa immediata espressione di bellezza e di bontà.” (L’incursione, cap. VI)

  3. Grande Andrew, non ti sapevo frequentatore del sito!
    I boxer(s) non sono miei ma di mio padre. Mai pero’ e’ da anni che cerca di convincermi a prenderne uno.
    Vedremo…

  4. beh, intanto mi sembra che hai ben altro a cui pensare …
    a proposito congratulazioni e ocio al nonno!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...