What is the true meaning of the Way of the Samurai?

«There is surely nothing other than the single purpose of the present moment. A man’s whole life is a succession of moment after moment. If one fully understands the present moment, there will be nothing else to do, and nothing else to pursue. Live being true to the single purpose of the moment.
Everyone lets the present moment slip by, then looks for it as though he thought it were somewhere else.»

– Yamamoto Tsunetomo (Hagakure)

Yamazaki single malt 12 years old with Kyoto night background

Yamazaki single malt 12 years old with Kyoto night background

Oggi alle 16 torniamo a Tokyo con lo Shinkansen.

Alle parole di cui sopra penso ci sia poco da aggiungere.

Kimono

Me lo avessero detto dieci anni fa, mentre ero qui a Kyoto in vacanza, che un giorno ci sarei tornato con mia moglie in uno splendido kimono rosso, sarebbe stato difficile crederci.

Eppure oggi eccoci qui.
A passeggiare tra i templi e a mangiare un incredibile tofu, riparandoci dalla pioggia invernale nelle vecchie stanze del samurai Hideyoshi Toyotomi.

Preparativi

Preparativi

My darling

My darling

Stairs

Stairs

Chotto

Chotto

Pranzo a base di tofu

Pranzo a base di tofu

Chotto

Chotto

Maiko

Maiko

Giardino del tempio

Giardino del tempio

Nippon

Nippon

...e per chiudere

…e per chiudere

;

Kyoto, 27-12

Iniziamo con il dire che oggi è il compleanno di Simonetta.
Lei non è più qui con noi, ma gli auguri e la giornata le sono doverosamente dedicati.

Una giornata particolare non c’è che dire.
Spero solo che le immagini riescano, anche solo in parte, a trasmettervi l’atmosfera di serenità che qui si respira.

Arrivo a Kyoto con la neve

Arrivo a Kyoto con la neve

Foresta di bambù

Foresta di bambù

Maiko

Maiko

Acqua purificatrice

Acqua purificatrice

Maiko nel tempio

Maiko nel tempio

Red

Red

Cat

Cat

Tè verde

Tè verde

Kiyomizudera al tramonto

Kiyomizudera al tramonto

Night bycicle

Night bicycle

…e adesso cena di compleanno speciale con vista sulla città di notte!

Grazie della meravigliosa giornata.

—————————————-

P.S. Integro il post con un breve resoconto fotografico della cena.
Un susseguirsi di gioie per il palato, cucinate direttamente davanti ai nostri occhi dallo chef, mentre sullo sfondo si stagliava la città illuminata.
E per finire un fantastico bicchiere di Whisky Hibiki invecchiato 21 anni.
Senza parole.

Teppan-yaki

Teppan-yaki

Chotto and Mai

Chotto and Mai

Hibiki 21

Hibiki 21

Lust for life!

Diario di viaggio.

Cosa dire di questi giorni di confusione nipponica?

Come al solito in questi casi ci si butta nella mischia, non si pensa, ci si immerge nella realtà locale con i suoi usi e costumi, senza porsi troppe domande (per le quali ci sarà sempre tempo) e si gode di ogni minuto e di ogni sfumatura di una esistenza diversa.

E quindi?

  • Sake e sushi al mercato di pesce di Tokyo.
  • Birra scura nipponica in un meraviglioso locale sul mare a Shinagawa.
  • Karaoke dove, con tutta la voce che avevo, ho cantato canzoni di: Arctic Monkeys, Smashing Pumpkins, Iggy Pop e Lou Reed (un esperienza terapeutica e liberatoria che raccomando a tutti).
  • Visita al controverso santuario di Yasukuni dove sono sepolti gli “eroi/criminali” della seconda guerra mondiale (ho comprato un po’ di matite che mi terranno compagnia sul lavoro).
  • Stamattina (sveglio alle 7:00) mi è stato chiesto di esibirmi, per colazione, in niente meno che gnocchi alla amatriciana (avete letto bene). Essendo ospite non ho potuto esimermi e mi sono messo fornelli in pigiama.

Adesso chiudiamo le valigie e prima di pranzo saliamo sul treno per Kyoto.

“I am a passanger, and I ride and I ride. I ride through the city backsides, I see the stars come out at night. You know it looks so good tonight.”

– Iggy Pop

Chotto e Sacchan

Chotto e Sacchan

Amber Ale

Amber Ale

Tonight, tonight

Tonight, tonight

“Believe, believe in me, believe
In the resolute urgency of now
And if you believe there’s not a chance tonight
Tonight, so bright
Tonight
We’ll crucify the insincere tonight
We’ll make things right, we’ll feel it all tonight
We’ll find a way to offer up the night tonight
The indescribable moments of your life
tonight
The impossible is possible tonight
Believe in me as I believe in you, tonight”

– Billy Corgan

Buon natale

Ho ancora difficoltà con la connessione internet ma ci tengo a fare gli auguri di Natale in diretta da casa dei miei cognati giapponesi Kumi e Sacchan.

Per le foto belle dovrete aspettare. Per ora accontentatevi del meraviglioso sakè con cui abbiamo festeggiato ieri.

20121225-075952.jpg

20121225-080015.jpg

Got to be real

Stasera gin tonic e una piacevole musica anni ’70 in sottofondo (ascoltate anche voi).
Sono ufficialmente iniziate le vacanze di Natale.

Domani mattina chiudiamo le valigie e via verso il Giappone, visto che purtroppo la profezia Maya si è dimostrata una bufala.

Buon Natale chotto visitatori.
Darò notizie appena possibile.

Tickets

Tickets

Destination

Destination

Buche de noel

Weekend caratterizzato dalla visita di Peppe, ospite qui a casa nostra.
Per le foto dovrete pazientare, intanto però sappiate che lo tratto bene.
Adesso lui gira per Parigi a godersi la città mentre noi lentamente prepariamo le delizie per la cena.
A dimostrazione, allego foto del pezzo forte per la chiusura del pasto…

Natale

Natale

Per il resto continuano a fervere i preparativi per la partenza per Tokyo che ormai dista solo pochi giorni.
Ci aspettano due settimane in oriente e già siamo pieni di inviti a cena, di una lunga lista di persone da vedere e di cose da fare. Senza parlare della famiglia di Mai che ci aspetta a braccia aperte.
Siamo pronti a goderci ogni cosa, e forse è questo lo spirito del Natale.
Un momento di quiete e di gioia tra i venti di tempesta della vita quotidiana.

“Perché sei uomo non dire mai quel che accadrà domani
e se vedi uno felice,
per quanto tempo lo sarà;
veloce è il mutamento, come neppure lo scarto della mosca dalle ali distese”

– Simonide (556 a.C – 467 a.C)

Io ripenso ai momenti difficili di un anno fa e saluto Simonetta che so che ci segue ancora ovunque in queste nostre avventure.

Per regalarvi un piccolo antipasto pubblico le foto di un ristorante di Tokyo dove ci hanno invitato per festeggiare l’inizio dell’anno nuovo.

tama_03

tama_01

tama_04

Wonderfullest things are ever the unmentionable

Cari amici si sono lamentati con me che non aggiorno chotto con sufficiente frequenza.
Credo però di dover riempire me stesso prima di poter riempire il sito.

Questa settimana l’ho passata sotto la neve di Francoforte, ad addobbare casa di Parigi per il Natale, a studiare francese e a lavorare alacremente fino a tarda sera tutti i giorni in ufficio.

Francoforte

Francoforte

Christmas (re)readings

Christmas (re)readings

Chotto, christmas tree and weekend homework

Chotto, christmas tree and weekend homework

Studio

Studio

Ieri sono anche riuscito a trovare il tempo con Mai per gironzolare per la città a fare acquisti (abbiamo portato a casa qualche nuovo maglione e un paio di scarpe).

E’ un periodo di intensa meditazione e attività questa.

Il sito rincorre con fatica la realtà.

La caccia

Come vi dicevo si riparte.
Domani mi dirigo di nuovo verso il gelo di Francoforte, mentre l’amico Peppe va a scaldarsi al sole di Abu Dhabi.

Due destini diversi, niente da dire.

Destiny and destinations

Destiny and destinations

Ma come al solito non c’è da lamentarsi. Con Maiko abbiamo passato uno splendido weekend in una Parigi senza neanche una nuvola, con i primi addobbi natalizi e qualche colore d’autunno ancora sugli alberi.

Colori

Colori

“Non sono i fatti in sé che turbano gli uomini, ma i giudizi che gli uomini formulano sui fatti. […] Di conseguenza, quando subiamo un impedimento, siamo turbati o afflitti, non dobbiamo mai accusare nessun altro tranne noi stessi, ossia i nostri giudizi. Incolpare gli altri dei propri mali è tipico di chi non ha educazione filosofica; chi l’ha intrapresa incolpa sé stesso; chi l’ha completata non incolpa né gli altri né se stesso.”

– Epitteto (Manuale)

Ringrazio Silvia per il commento lusinghiero su Chotto e Giovanni M. per la telefonata di oggi. Lui sì che è il vero filosofo… Ti aspettiamo qui, sappi che ti abbiamo preso in parola.

Adesso apriamo una bottiglia di Bordeaux Grand Cru 2007 e continuiamo nel duro compito quotidiano di imparare ad essere felici.
Mica è roba facile.

“Rintracciare le genealogie di questi alti dolori mortali ci conduce, infine tra le increate primogeniture degli dèi; in modo che, di fronte a tutti i soli allegri e danzanti e alle tonde lune equinoziali dei suoni armoniosi, bisogna per forza concedere questo, che gli dèi stessi non sono sempre felici. Il segno della nascita, triste e incancellabile dalla fronte dell’uomo, non è che l’impronta dell’afflizione di chi l’ha impresso.”

– Melville (Moby Dick, Capitolo CVI)

Skyline

Skyline

Cavallette e ostriche?

Un amico mi ha chiesto di consigliargli alcuni libri. Io, nella ricerca, scartabellavo tra i miei vecchi volumi e mi è saltato all’occhio questo passaggio di Italo Calvino, preso dalla sua premessa all’Anabasi di Senofonte:

“[…] nelle memorie del generale del V secolo il contrasto è tra la situazione da sciame di cavallette cui s’è ridotta l’armata dei mercenari ellenici e l’esercizio delle virtù classiche, filosofico-civico-militari, che Senofonte e i suoi cercano di adattare alle circostanze. […] A conciliare i due termini Senofonte pare sicuro di esserci riuscito. L’uomo può ridursi a cavalletta e pure applicare a questa sua condizione di cavalletta un codice di disciplina e decoro, – in una parola: uno «stile» -; e dirsene soddisfatto; non discutere né tanto né poco il fatto di essere cavalletta ma solo il miglior modo di esserlo. In Senofonte é già ben delineata con tutti i suoi limiti l’etica moderna della perfetta efficienza tecnica, dell’essere «all’altezza della situazione» del «far bene le cose che si fanno» indipendentemente dalla valutazione della propria azione in termini di morale universale”

Penso che queste poche righe descrivano perfettamente il mio stato d’animo di questi giorni: “cavalletta con stile”

Forse non è il momento di farsi troppe domande. Lavoro, corro lunedì di nuovo a Francoforte, mi cimento adesso anche nel ruolo di speech writer per i vertici (!) e non ho proprio il tempo di valutare la mia azione in termini di morale universale…

Però, come dicevo prima, concordo con Senofonte. Lo “stile” è essenziale quando si è cavallette perchè forse è l’unica forma di dignità che ci rimane.
E quindi?

Ecco a voi la mia meravigliosa cena di ostriche….

Paris nightlife

Paris nightlife

P.S. Buon dicembre a tutti…. Il clima natalizio qui a Parigi inizia a sentirsi sempre più forte quindi questo weekend cercheremo di godercelo. L’amica Kuriko è ripartita ieri per il Giappone e l’arrivo di Peppe si avvicina velocemente.

Come vedete non abbiamo tempo di annoiarci.