Forever blue

Svegliati in una umida, grigia e scura coltre di nebbia, abbiamo deciso di ribellarci al nostro destino e siamo saliti in macchina con destinazione Nord. Il grande freddo delle montagne, tra il miracoloso blu del lago e lo splendido cielo terso che è apparso all’improvviso dopo le montagne a sud di Lecco.

Dopo aver girato tra le rocciose sponde e i rivoli d’acqua che scendevano dal ghiacciaio, abbiamo iniziato una lenta arrampicata in auto lungo le tortuose strade di montagna.

Sunny day on the alps

Mai pensierosa

Colors

Ovviamente non potevamo neanche farci mancare un degno pasto per ricordare piacevolmente la giornata…

Pesce di lago e polenta

Ravioli locali con ripieno di carne, pane, latte e anice

Passeggiata

Scorcio

Chotto che guida con guida

If the world was mine
I’d paint it gold and green
I’d make the oceans orange
For a brilliant color scheme

I would never let the sun forget
To shine upon your face
So when others would have rain clouds
You’d have only sunny days

I would color all the mountains
Make the sky forever blue
So the world would be a painting
And I’d live inside with you…

P.S. Un ringraziamento a Stefano che mi ha ricordato il nome del pesce di lago che ho mangiato ieri e e che vedete sopra in foto!
Riporto da Wiki:

“Misultin: una specialità culinaria tipica del Lago di Como, particolarmente della Tremezzina. In italiano sono chiamati missoltini ed in dialetto comasco misultitt”

Grazie…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...