Da Kajigaya

Domani si torna a casa.
Mi aspetta un lungo viaggio.

Di cose ne sono successe tante e prometto che arricchirò a brevissimo queste pagine delle foto della gita a Kamura ed Enoshima, dei falchi giapponesi che mi volavano sulla testa mentre mangiavo davanti al sole che tramontava sull’oceano,  della mia serata al karaoke a cantare “O sole mio” (che peraltro avevo già avuto modo di intonare un paio di sere a prima davanti al padre di Mai nel loro salotto di casa…) e degli splendidi piatti di tempura e delizie varie che andranno ad arricchire il cooking corner.

Adesso però solo un saluto, perchè ho la mente confusa e devo ancora finire le valigie.

I’m stepping through the door
And I’m floating
in a most peculiar way
And the stars look very different today

For here
Am I sitting in a tin can
Far above the world
Planet Earth is blue
And there’s nothing I can do

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...