Empyrian Islands

Rain

Abbandonato da solo in un weekend di pioggia da Mai, occupata con il suo nuovo impegno lavorativo in Brera, mi dedico a lavoro, letture e sullo stereo jazz a rotazione. Anni ’60, Blue Note, Herbie Hanckock, Ron Carter, Wayne Shorter, Elvin Jones, Charlie Haden e tanti altri. Intanto mi immergo nelle letture e cerco di non pensare alle incontrollate voci di matrimonio che continuano a girare. Non so dove e non so quando, ma succederà e sarete invitati tutti, lo prometto.

Il piano di Kenny Baron continua a suonare “Body and Soul” e io devo ancora decidere cosa preparare stasera per cena quando tornerà Mai, forse il filetto che avevo riportato su dalla Toscana, rosmarino, salvia e due foglie di insalata…. Mi farò ispirare dalle rose sul mio davanzale che ancora credono che sia veramente arrivata la primavera… Beate loro.

Lottando contro la moralistica vacca

Chotto in nuova veste! So già che criticherete, vi lamenterete, ripenserete all’altra versione, ma è andata, si cambia si va avanti. Le parole del caro e vecchio Friederich N. ci ricordano che “Si è fecondi soltanto a prezzo di essere ricchi di contrasti; si resta giovani soltanto se si presuppone che l’anima non si distenda, non brami la pace…” “Niente ci fa meno invidia della moralistica vacca e della grassa felicità della buona coscienza!”.
Quindi seguendo il suo consiglio si sperimenta. Prendetela per ora come una base di nuova partenza (nulla di definitivo insomma).

Questa settimana intanto è stata caratterizzata dal primo giorno di lavoro di Mai in un bellissimo negozio in Brera. Non so cosa ne verrà fuori, era solo una prova, ma per ora l’inizio è andato più che bene.

Io invece pieno di prosciutto e parmagiano continuo le mie traversate della pianura all’alba.

Ma il lavoro non manca, quindi fatico a rendermene conto.

Grandissimo Sacchan

Pasqua

Tre giorni di pausa. Un po’ d’aria pulita, il classico uovo di cioccolato, e la primavera.

Mi ci voleva per interrompere da questo ultimo mese di fatiche. Camminare mi fa bene, schiarisce le idee. Essere lontano dal lavoro aiuta ancora di più.

Sotto le foto di qualche momento di questi tre giorni.

Capretto, margherite, giro a Volpaia e il tiramisù di Fernanda.

Ciliegi in fiore (a Fontecaresi)

Flowers on the road to Siena

Chotto "on the road"

Chotto & Maiko a Volterra

Sunshine

Capretto pasquale

Tiramisù di Fernanda (Gaiole)

Uovo di Pasqua