Il subcomandante

Chotto tomatoes

Leggo l’”Impero Bonsai” con i reportage di Indro Montanelli dal GIappone del dopoguerra nel 1951-1952, chiacchiero con il vacanziero Peppe Focone del futuro e di quello che ci attende, cucino pastasciutte estive con pomodoro fresco e mozzarella.

Si sogna la libertà, l’indipendenza, e mentre si mangia sul mio terrazzo si dicono le solite fregnacce. Alla fine siamo felici così, è inutile negarlo. La nostra rivolta è mediterranea: pasta di gragnano, caprese,  patè di olive, porchetta di ariccia, pane di terni e pizzette, carciofini, pecorino di fossa e finire con una ciotola di gianduiotti e dolci vari.

uesta è la nostra gioia e la nostra ritrovata pace e libertà…!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...