Freewheelin’

This week an upside down chotto. A protesting chotto. Finding ocean waves and rocks on his way to the truth. Listening to a strange mixture of Radiohead and Bob Dylan, “I’m on the dark side of the road” and “You can keep the furniture – A bump on the head – Release me
Release me”. Dreaming planes and far away places, knowing none the less that what I’m looking for is inside of me. E intanto in questa settimana Peppe Focone compie trent’anni ed è ormai ospite fisso da me a bere thè e a discutere di viaggi, ed in

questa settimana anche gli eterni voli Alitalia consentono nuovi, strani incontri.

During this week I look at mirrors, movies and words trying to seek truth and direction. Waiting for Xmas.

Idleness

Qualcosa è cambiato, senza che me ne rendessi conto, Non mi sono ancora completamente svegliato da questo strano sogno ma vedo le cose in una luce diversa. E sto meglio… Forse mi ci vorrà ancora parecchio prima di capire cosa è successo, ma l’I Ching sembra averlo preso con ottimismo è viene fuori “Il sereno, il lago”: Una letizia quieta, silenziosa, raccolta in se stessa, che non pretende nulla dall’esterno e sa accontentarsi. In questa libertà è la salute, poichè essa contiene la tranquilla sicurezza, salda in se stessa.

Le vie nuove non sono mail semplici.

Ma forse era ora.

Let’s see what will happen. Vi terrò aggiornati…

Enlightenment

Ginger

Il grande silenzio delle comunicazioni atteso per il 1° dicembre non è arrivato. Forse per volontà superiori i segnali hanno continuato ad attraversare i continenti e finchè dura cerchiamo di captare ciò che lentamente mi arriva. Nel frattempo mi becco l’influenza, perdo la voce e sale la febbre. Passo il weekend aggiustando pc ed ascoltando le melodie elettroniche di Bjork. La via dell’illuminazione è ancora lunga ma non abbiamo fretta.

Dopo tutto, quella che portiamo avanti è una lenta costruzione paziente che poi un giorno finirà tutta in polvere, per cui prendiamocela pure con calma…

Ringrazio Peppe Focone per le visite e le chiacchiere e Furio per il fantastico parmigiano stagionato portato dalle sue trasferte emiliane.

Io intanto sto sotto il piumone, bevo zenzero (consigliatomi, anzi impostomi da Mai), leggo Bernhard e ascolto… If you ever get close to a human, and human behaviour, be ready to get confused – there’s definitely no logic, to human behaviour – but yet so irresistible – they’re terribly moody, then all of a sudden turn happy, but, oh, to get involved in the exchange, of human emotions is ever so satisfying –  there’s no map and a compass wouldn’t help at all.